• INNOVAZIONE DI PROCESSO E DI PRODOTTO NELLA FILIERA OLIVICOLO-OLEARIA ITALIANA

OLIVOLIO SPOLETO

OLIVOLIO 2017 - SPOLETO (PG) - 7,8 APRILE 2017

L'innovazione di processo nel settore delle tecnologie estrattive ha compiuto notevoli passi avanti nell'ultimo decennio, per lo più spinta dalla ricerca scientifica ed industriale italiana.
L'innovazione è stata indirizzata principalmente a conciliare efficienza estrattiva, qualità della produzione ed adattabilità del processo tecnologico alla biodiversità genetica ed alla variabilità ambientale, aspetti distintivi e tipici della produzione olivicola nazionale.
Un secondo ambito in cui l'innovazione è stata rilevante riguarda la valorizzazione dei prodotti secondari dell'estrazione meccanica degli oli vergini di oliva, che recentemente si è concretizzata in una serie di soluzioni molto interessanti in grado di ampliare la gamma di prodotti ottenibili dall'oliva e risolvere per buona parte il problema dello smaltimento dei reflui oleari.
L'Accademia Nazionale dell'Olivo e dell'Olio ed il Comune di Spoleto propongono un convegno su "Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana", in cui vengono presentate le soluzioni tecniche e le linee di indirizzo seguite dall'innovazione nel campo delle tecnologie estrattive e nell'utilizzo delle acque di vegetazione e delle sanse vergini al fine di definire delle linee di sviluppo che potranno guidare le scelte degli operatori del settore volte al miglioramento della qualità e competitività delle produzioni olivicole nazionali.
Come già avvenuto per l'analoga iniziativa sul "Rilancio dell'olivicoltura italiana", organizzata nel novembre 2015, il convegno intende fornire anche un ambito di integrazione tra la ricerca pubblica e privata in modo da favorire lo scambio di informazioni e conoscenze a vantaggio dei portatori di interesse della filiera olivicolo-olearia.

ACCADEMIA NAZIONALE DELL' OLIVO E DELL' OLIO

Lo scopo prevalente dell'Accademia è quello della imparziale divulgazione di conoscenza e cultura dell'olivo e dell'olio in tutti i suoi aspetti, al servizio non solo della comunità scientifica ma di tutti gli attori della filiera olivicolo-olearia fino ai consumatori e all'opinione pubblica.
L'Accademia , congiuntamente con il Comune di Spoleto, ha organizzato il convegno nell'ambito di una rassegna triennale OLIVOLIO, che affronterà anche altri temi di rilievo per la filiera nei prossimi anni. "Il Rilancio dell'olivicoltura Italiana: aspetti tecnici e linee guida" è un argomento di stringente attualità poichè dai produttori ai trasformatori, agli industriali e alle istituzioni, sono tutti consapevoli della necessità di mantenere i livelli attuali della produzione italiana in modo da arginare il declino produttivo che ha caratterizzato la nostra olivicoltura negli ultimi 30 anni.

SPOLETO E LA SUA STORIA

La Città di Spoleto ed il suo territorio presentano una stratificazione di testimonianze del millenario evolversi della natura, della società umana e del rapporto tra questa e l'ambiente, in una parola della Cultura. Se ne infatuarono "turisti" d'eccezione come Michelangelo Buonarroti che al Vasari scriveva "Ho avuto piacere nelle montagne di Spoleto a visitare quei romiti di modo che io son tornato men che mezzo a Roma perché veramente non si trova pace se non nei boschi". Giosuè Carducci, prima, e Gabriele D'Annunzio, poi, utilizzarono la loro poesia per decantare le bellezze del paesaggio spoletino...

IL CHIOSTRO DI SAN NICOLO'

Nell’area dove sorge oggi San Nicolò, esisteva già dal IV secolo, una chiesa intitolata a San Nicola di Bari, ed è inoltre accertata la consacrazione di una chiesa di questo titolo nel 1089. Tale edificio fu concesso dal Vescovo Bartolomeo Accoramboni nel 1263 ai frati Agostiniani, che ottennero anche la vicina chiesa di San Massimo. Sull’area delle due chiese, essi edificarono a partire dal 1304 un nuovo grande tempio con annesso convento, che fu per secoli un centro di cultura rinomato in tutta Italia. La chiesa ha semplice pianta rettangolare che si conclude con un’altissima abside poligonale; la facciata è a due spioventi ed è arricchita da un grande portale archiacuto e scolpito, di moderato stile gotico.

PROMOSSO DA
  • Cassa di Risparmio dell'Umbria
  • Regione dell'Umbria
  • Città di Spoleto
  • Accademia dell'olio Spoleto
  • SOI
MAIN PARTNER
  • Banca Popolare spoleto
  • Casse dell'Umbria
MAIN SUPPORTER
  • Alfa Laval
  • Pieralisi
  • Pieralisi
PREMIUM PARTNER
  • Consorzio olivicoltori
  • Federolio
  • Mori Tem
© Copyright 2019 Olivolio Spoleto